Il Private Chef ai tempi del COVID se non puoi andare al ristorante il ristorante viene a casa tua2

Il Private Chef ai tempi del COVID: se non puoi andare al ristorante il ristorante viene a casa tua!

Durante il lock-down ci siamo tutti cimentati in mille ricette: dalla pasta fatta in casa, alle pizze gourmet passando per dolci lievitati e biscotti di ogni tipo. All’inizio è stato bello, ci siamo anche divertiti ma dopo un po’, diciamolo senza vergogna, ci è venuta voglia di qualche manicaretto preparato da uno chef vero! Chi non ha avuto nostalgia, nelle lunghe serate casalinghe, di una bella cena fuori? Come togliersi questa voglia visto che i ristoranti non sono ancora aperti? Due soluzioni molto utilizzate sono l’asporto e la delivery: in entrambe i casi si possono gustare i piatti dirittamente a casa. Nel primo caso sarete voi a ritirare le pietanze nel locale dopo averle ordinate, nel secondo caso sarà cura del ristorante farvele recapitare direttamente a casa.  Anche molti catering stanno offrendo o si stanno organizzando per offrire questo tipo di servizi.

Sapete, però, che questa non è l’unica soluzione? Ce n’è anche un’altra, infatti. Forse è meno conosciuta ma può essere attuata nel totale rispetto delle norme di igiene e di distanziamento richieste dai protocolli del COVID 19. Siete curiosi vero? Volete sapere subito qual è questa soluzione alternativa? Perfetto allora ve la presentiamo: rullo di tamburi… signori e signore ecco a voi il Private Chef! Eh sì, è proprio questo l’asso nella manica che vi sfoderiamo. In questo modo se non potete andare al ristorante sarà il ristorante a venire a casa vostra… e che ristorante! Il Private Chef, infatti, verrà da voi seguendo tutte le norme richieste dal caso, preparerà il pranzo o la cena nella vostra cucina dopo di che la gusterete nella tranquillità di casa vostra o, ancora meglio, nel vostro giardino.

Vi state chiedendo se tutto questo sia davvero possibile e soprattutto se sia effettivamente permesso dai vari decreti? Tutto dipende dal codice Ateco, ossia dal codice alfanumerico che definisce le varie attività economiche. La maggior parte dei personal chef svolgono attività che rientrano nei codici ai quali è permesso operare anche nella fase 2. Non tutti però! Non si tratta di una discriminazione arbitraria ma alcuni di loro per le caratteristiche specifiche della loro attività possono avere codici Ateco diversi ed essere quindi ai blocchi di partenza! Ecco spiegato perché contattandone alcuni potreste sentirvi dire che non possono ancora lavorare.

Per quanto riguarda invece voi che organizzerete l’evento la questione è molto più semplice: vi basterà sapere che questo deve assolutamente essere privato e che vi possono partecipare solo le persone che effettivamente vivono in quella casa. Siamo sicuri che nonostante questa restrizione non mancheranno di sicuro le occasioni per festeggiare! Il Private Chef può essere la soluzione perfetta per un compleanno, per un anniversario, per fare la fatidica proposta, per festeggiare la laurea discussa online! In tutti i casi la cena o il pranzo preparato sarà un momento speciale che ricorderete per sempre. Una festa intima ma speciale resa ancora più fantastica da piatti gourmet, ricette innovative e scenografiche cucinate sempre con materie prime di ottima qualità e con l’ingrediente segreto dello chef: la sua creatività e la sua passione.

Che ne dite vi piace quest’idea? Bella vero? Vi diamo un suggerimento: rivolgetevi a personal chef seri e preparati che vi spieghino chiaramente se effettivamente rientrano nel codice giusto per poter operare. Solo così sarete sicuri di non aver nessun problema. Specialmente in questo momento niente può essere lasciato all’improvvisazione. Fermi… dove andate? Non c’è bisogno di andare subito su Google a digitare ‘Private Chef’ per trovarne uno. Siete già nel posto giusto: sulla pagina di ricerca di TrovailtuoCatering troverete, infatti, una rosa di professionisti davvero fantastici che potranno proporvi menu tradizionali ma anche moderni e creativi. Una delle nostre punte di diamante è Giacomo Petri, titolare della Happy Jack Chef, che propone una cucina gourmet ma allo stesso tempo sana e leggera. Sembra una ‘mission impossible’ ma per questo grande professionista è una sfida vinta su tutti i campi!  I suoi piatti deliziosi e colorati, preparati con materie prime d’eccellenza ed utilizzando cotture moderne come quella sottovuoto, sono perfetti per ‘rimettersi’ dai bagordi della quarantena. Avete già l’acquolina in bocca? È esattamente quello che avevamo in mente… non perdete tempo allora, e regalatevi una cena o un pranzo a casa vostra ma con un tocco davvero speciale.

Non ti resta che provare una delle soluzioni proposte da Happy Jack che troverai sul nostro portale. Buon appetito!

 

Author: catering

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.