Comunioni e Cresime finalmente si riparte

Comunioni e Cresime: finalmente si riparte

Quando le loro Prime Comunioni sono state rimandate a chissà quando, molti bambini ci sono rimasti davvero male. Mi sembra di vedere le loro faccine tristi quando l’hanno saputo: il vestito della festa già pronto nell’armadio, i confetti, le bomboniere, gli inviti ad amici e parenti. Uffa… non vedevano l’ora che arrivasse quel giorno così importante.

Allegri Bimbi! Ci siamo quasi… le vostre comunioni saranno celebrate tra settembre e ottobre! E anche i più grandicelli, che invece si preparavano alla Cresima, possono ricominciare a pensare al loro giorno di festa. In tutte e due casi mamma e papà che possono iniziare di nuovo a darsi da fare per l’organizzazione. Effettivamente sarà tutto un pochino più complicato ma non così tanto da rinunciarci in partenza! Per questo ora più che mai, vi consigliamo di affidarvi a professionisti seri che sappiamo gestire al meglio anche tutte le norme e le disposizioni in tema di COVID19.

Da dove cominciare? Intanto bisogna vedere se avevate già prenotato qualcosa. Sia che abbiate già optato per un ristorante, per un catering a domicilio o per una festa in giardino è probabile che dobbiate  rivedere qualche aspetto. In molti casi andrà riconsiderata la lista degli invitati. Non che ci siano restrizioni sul numero, ma il distanziamento farà sì che nella stessa struttura che avevate prenotato prima della pandemia, (ristorante, agriturismo, villa)  potranno essere contenuti meno invitati.  Ahimè lo so che sarà dura ma ce la potate fare! Anche nel caso in cui in prima istanza aveste optato per la classica festa in giardino vi toccherà rivedere un pochino il programma: settembre e ancora di più ottobre sono decisamente meno adatti alle feste all’aperto, soprattutto se non esiste un’alternativa disponibile al chiuso.

Se invece dovete partire da zero per l’organizzazione come muoversi? Al tempo del COVID19 la tentazione di fare tutto da soli e di festeggiare a casa potrebbe essere ancora più forte del solito. Potreste avere l’impressione che così facendo sareste più liberi dalle regole. Inoltre visto il periodo di crisi economica che indubbiamente ha creato problemi a molte famiglie, potreste anche pensare di spendere meno facendo tutto da soli. Ve lo sconsiglio vivamente. Fare tutto da soli equivale ad arrivare al gran giorno stanchi e stressati senza riuscire a godervi la festa. Parlo soprattutto alle mamme: avete intenzione di fare le equilibriste tra gli ultimi ritocchi al vostro outfit speciale e la preparazione del sugo? No… vero?

Quindi quali potrebbero essere le opzioni per evitare tutto questo, senza dover per forza spendere una fortuna? Se proprio vi piace l’idea di festeggiare a casa ci sono delle valide alternative al tour de force in cucina o al coinvolgimento coatto di amici e parenti nella preparazione del menu: un catering o un private chef saranno perfetti. Nel primo caso la ditta si occuperà di farvi avere tutto il necessario per il vostro buffet e se lo desiderate metterà a disposizione anche del personale per servire i vari piatti. Il private chef, invece, è adatto a gruppi più ristretti che non superino le 15-20 persone al massimo. È una soluzione non molto conosciuta ma davvero eccezionale: lo chef farà la spesa, preparerà tutto nella vostra cucina mentre voi vi godrete in tutta tranquillità la funzione religiosa. Al ritorno a casa sarete accolti da un delizioso profumino e troverete tutto già pronto per essere servito! Potrete offrire un pranzo o una cena da ristorante stellato direttamente a casa vostra! Farete di sicuro un figurone sia con l’amica glamour che con la zia sempre pronta a criticare. È una soluzione adattissima alle cresime dove si tende ad avere un numero di invitati minore rispetto alle comunioni.

Per quanto riguarda ristoranti, agriturismi e location per eventi come ville e castelli, si dovranno seguire una serie di norme che, tutto sommato, non toglieranno granché al gusto di far festa. Gli ospiti, ad eccezione dei nuclei familiari o di conviventi, dovranno mantenere la cosiddetta distanza ‘droplet’ di un metro. Nei momenti in cui questo non fosse possibile: durante le file al buffet, quando si entra e si esce dal locale o al taglio della torta bisognerà indossare la mascherina. Il personale di servizio la indosserà sempre mentre i commensali, ovviamente potranno togliersela per mangiare. Se decidete di optare per un buffet invece di una cena o di un pranzo placèe, il personale della ditta di catering o del ristorante avrà cura di preparare già tutto in monoporzione. Non sarà più possibile quindi servirsi dai vassoi ma le varie pietanze saranno già pronte sotto forma di finger-food: piccole porzioni in pirottini, piattini, ciotole, bicchieri e cucchiai. La tendenza a questo tipo di organizzazione si era già affermata negli ultimi anni ma le regole di prevenzione del COVID19 daranno un nuovo impulso alla creatività sia in fatto di contenitori che di preparazioni. A questo proposito che ne dite di rinunciare al classico dolce e invece offrire un bel tripudio di cup-cake? Potreste farveli confezionare seguendo il tema che avete scelto per la vostra festa: dalle classiche spighe per la comunione, al calice per la cresima fino ad arrivare agli unicorni, alle ballerine, ai palloni da calcio o a quello che i vostri bambini desiderano.

E per quanto riguardo la musica e magari il ballo? Ballare non è proibito ma dovrà essere rispettata la distanza di due metri. Niente tango o valzer quindi ma con un po’ di attenzione ci si potrà scatenare lo stesso!

Gli ingredienti per una bella festa ci sono ancora tutti: le persone che più vi stanno a cuore, del buon cibo da gustare in allegria e anche musica e balli!  Se ancora non l’avete fatto quindi mettetevi all’opera e non abbiate paura di organizzare la festa che il vostro bambino si merita! Noi di TrovailtuoCatering siamo già pronti per essere al tuo fianco con i nostri preziosi consigli  e con la nostra rete di fantastici professionisti.

Se non avete il tempo di organizzare la comunione o la cresima dei vostri figli, nella sezione #festanostress potrete richiedere gratuitamente la nostra assistenza: saremo noi a trovare la soluzione perfetta per voi!

 

Author: catering

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.